Bokode, l’evoluzione della specie QR-CODE

 Studio Baroni realtà virtuale

 

E grazie alla segnalazione di Emanuele Dal Carlo di DNA Italia, ecco il Bokode, ovvero l’evoluzione della specie QR-CODE:

 

Il Bokode è nato presso il “MIT Media Lab” e, tra le usabilità più importanti, consente di ridurre la superficie di taggatura da 30 millimetri a 3 millimetri. Si possono prevedere nuovi interessanti utilizzi nel campo della virtualizzazione della realtà.

 

 

fabbrica cultura digitale immagine con QR CODE x VeneziaCamp

fabbrica anche tu cultura digitale… partecipa al Progetto Anno Europeo annoeuropeo@gmail.com

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...